Prostata ingrossata: sintomi, cause e rimedi naturali

Prostata ingrossataÈ perfettamente normale che la prostata di un uomo cresca per tutta la sua vita da adulto. Per alcuni uomini, questo non porta a nessun sintomo grave, ma per altri, una prostata allargata può portare a problemi che riguardano non solo la salute della prostata, ma anche la qualità della vita. Prostero: Può davvero risolvere i problemi?

 

La prostata ingrossata colpisce un uomo su cinque, di età compresa tra i 50 ei 60 anni, ed è ancora più comune negli uomini più anziani. I sintomi possono essere fastidiosi e possono persino causare problemi nella vita personale. Provare a risolvere la situazione con farmaci o interventi chirurgici può, in alcuni casi, peggiorare le cose, soprattutto quando non è del tutto necessario.

Per fortuna ci sono alcuni cambiamenti nello stile di vita e nella dieta che possono fare la differenza quando si tratta d’ingrossamento della prostata.

Che Cos’è l’ingrossamento della prostata?

prostata

La prostata, una ghiandola nel sistema riproduttivo maschile, si trova appena sotto la vescica, tra il retto e la base del pene. Poiché la prostata si avvolge in parte dell’uretra, dove passa l’urina, una prostata ingrossata può causare problemi nella minzione.

Quando la prostata cresce, può spingere contro la vescica e l’uretra, facendo avvertire lo stimolo di urinare anche se la vescica non è piena, impedendo anche all’urina di defluire naturalmente. Con il passare del tempo, questa pressione costante può indebolire i muscoli della vescica e, di conseguenza, la vescica non sarà più in grado di svuotarsi correttamente. Il termine medico per una prostata ingrossata è l’iperplasia prostatica benigna (IPB). La parola benigna significa che la crescita non è cancerosa, e la parola iperplasia significa allargamento, o l’aumento anormale delle cellule. L’IPB è la forma non cancerosa più comune di crescita cellulare negli uomini e non porta al cancro alla prostata.

Sintomi

Recensione dell'urologo

Quando la prostata si allarga, spinge contro la vescica e il tratto urinario. Questo può portare a problemi come:

  • Minzione frequente, soprattutto di notte
  • Impossibilità di trattenere la minzione
  • Ci vuole più tempo perché l’urina inizi a scorrere (nonostante l’urgenza di urinare).
  • È necessario sforzandosi per urinare
  • Il flusso di urina è più debole
  • Perdita di gocce dopo la minzione
  • Avere la sensazione che la vescica non sia vuota dopo aver urinato.

Non esiste sempre una relazione diretta tra la dimensione della prostata e i sintomi. Gli uomini con prostate molto ingrossate possono non manifestare sintomi, mentre altri che non hanno la prostata molto ingrossata possono avere molti problemi.

Le cause

È perfettamente normale che la prostata cresca durante la pubertà, fino a raggiungere le dimensioni di una noce. Intorno ai 25 anni, la prostata ricomincia a crescere molto lentamente. La crescita della prostata non è la stessa per ogni uomo; in alcuni, cresce molto più che in altri.

I cambiamenti che avvengono con gli ormoni sessuali maschili come parte del naturale processo d’invecchiamento, sembrano giocare un ruolo nell’ingrandimento della prostata. Gli androgeni, come il testosterone, influenzano la crescita della prostata. La prostata converte il testosterone in diidrotestosterone (DHT ), un altro androgeno potente, e il DHT stimola la crescita cellulare nel tessuto che riveste la ghiandola prostatica. Questa è la principale causa d’ingrossamento della prostata e si verifica comunemente tra la pubertà e la giovane età adulta.

Trattamento convenzionale

Il trattamento per una prostata ingrossata dipende dalla gravità dei sintomi e dal rischio di complicanze, come la ritenzione urinaria. La maggior parte degli uomini prostata infiammata o ingrossata, presenta sintomi da lievi a moderati, e sono in grado di affrontarli senza fare affidamento su piani di trattamento gravi, come i farmaci. Ma per alcuni uomini, i sintomi possono essere estremamente fastidiosi o addirittura dolorosi, e possono peggiorare nel tempo, quindi è necessario un piano di trattamento.

Se i sintomi di un ingrossamento della prostata sono in corso o diventano più gravi nel tempo, le principali opzioni di trattamento convenzionali includono:

Farmaci – Gli alfa-bloccanti , come la terazosina , sono usati per alleviare i sintomi dell’IPB entro poche settimane, ma non impediscono alla prostata di continuare a crescere. Gli inibitori della 5-alfa reduttasi) sono usati per ridurre un ingrossamento della prostata, ma possono richiedere fino a sei mesi o più per mostrare qualsiasi effetto sui sintomi. A volte viene utilizzata una combinazione di alfa bloccanti e inibitori della 5-alfa reduttasi. Quando si assumono farmaci, è importante essere consapevoli delle possibili interazioni. Per esempio, se un uomo assume alfa bloccanti, non dovrebbe usare droghe per il trattamento d’impotenza, perché entrambi questi farmaci hanno un effetto di abbassamento della pressione sanguigna.

Procedure chirurgiche – Esistono tecniche chirurgiche utilizzate per rimuovere o distruggere il tessuto prostatico. La chirurgia è necessaria solo quando ci sono complicazioni o i sintomi di ingrossamento della prostata sono gravi, e non c’è altro modo per alleviare il disagio. La resezione transuretrale della prostata è la chirurgia più comune per un ingrossamento della prostata. L’intervento chirurgico prevede la rimozione dell’ostruzione del tessuto prostatico con corrente elettrica o luce laser.

Procedure chirurgiche

Trattamenti naturali per una prostata allargata

Cambiamenti nello stile di vita e nella dieta: Alcuni cambiamenti dello stile di vita possono aiutare ad alleviare i sintomi. Per coloro che desiderano aspettare prima di optare per la terapia farmacologica o la chirurgia, è possibile provare a:

  • Limitare o evitare alcol e la caffeina;
  • Limitare di bere eccessivamente la sera;
  • Provare a urinare almeno una volta ogni tre ore;
  • Impegnarsi in attività fisica;
  • Mantenere un equilibrato;
  • Aumentare l’assunzione di grassi sani (come gli alimenti omega-3 ).

Allenamento del pavimento pelvico: L’allenamento del pavimento pelvico, noto anche come esercizi di kegel , può aiutare gli uomini a rinforzare i muscoli del diaframma pelvico, migliorando le perdite urinaria involontarie o anormale per gli uomini con ingrossamento della prostata. Eseguire questi esercizi, che comportano la contrazione e il rilascio del muscolo, aiuta a sostenere la vescica e a chiudere lo sfintere. Contrarre il muscolo, lasciando che l’urina rallenta e poi interrompe la minzione per 20 secondi. In generale, si raccomanda agli uomini di praticare l’allenamento del pavimento pelvico da tre a cinque volte al giorno.

Supplementi e integratori naturali:

  • Saw Palmetto
  • Radice di ortica
  • Olio di semi di zucca

Considerazioni finali sull’ingrossamento della prostata

nastro blu, cancro alla prostata

I cambiamenti dello stile di vita possono aiutare ad alleviare i sintomi. Limitare l’assunzione di liquidi è utile, e anche l’esercizio fisico e il mantenimento di un peso sano possono essere utili. Gli esercizi per il pavimento pelvico aiutano a rafforzare i muscoli pelvici e possono aiutare a controllare la minzione. I supplementi a base di erbe, come il Saw Palmetto, la radice di ortica e l’olio di semi di zucca, possono aiutare ridurre i disagi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *