Come proteggere la ghiandola prostatica dall’iperplasia e dalla prostatite: erbe, cibo e altri metodi di lavoro

Tempo per leggere: 6 min

proteggere la ghiandola prostatica

Tutti gli uomini dovrebbero prendersi cura della propria salute. La prevenzione è il miglior trattamento, quindi dovresti ricordarlo se vuoi goderti la vita al massimo. È risaputo che dopo il 40° anniversario, molti uomini tendono a sperimentare alcuni cambiamenti ormonali naturali, simili alla menopausa nelle donne. Sono definiti dal termine “andropausa”. Le sue manifestazioni sono associate a livelli di testosterone progressivamente decrescenti, mentre il livello di estrogeni (ormoni sessuali femminili) rimane lo stesso o aumenta relativamente. Questo è il motivo per cui possono verificarsi vari problemi di salute poiché la maggior parte di essi colpisce la ghiandola prostatica. Gli scienziati medici spiegano che la prostata è una ghiandola che si trova solo negli uomini e ha le dimensioni di una noce. Si trova proprio davanti al retto, sotto il collo della vescica, e circonda il tubo che porta l’urina fuori dal corpo, noto anche come uretra. Questa ghiandola è responsabile della produzione di liquido bianco, che protegge e nutre lo sperma.

Con l’avanzare dell’età, la prostata tende ad allargarsi, esercitando una pressione sull’uretra, che può portare a problemi come prostatite e iperplasia prostatica. Tutto questo riduce anche il desiderio sessuale e innesca sintomi spiacevoli come la disfunzione erettile e l’eiaculazione precoce. Per fortuna, ci sono vari metodi di lavoro che possono mantenere una buona salute della prostata. Nel seguente articolo, condivideremo con te alcune erbe e cibi benefici che puoi consumare di più per migliorare la funzione della tua prostata. Inoltre, imparerai alcuni metodi utili che possono permetterti di proteggere la tua salute ed evitare di affrontare la prostatite e l’iperplasia prostatica. Se sei curioso di leggere altri argomenti simili, leggi qui.

All’inizio del nostro articolo, vorremmo anche consigliarti di utilizzare integratori biologici in caso di eventuali problemi legati alla prostata. Ad esempio, puoi dare un’occhiata alle capsule AlfaZone. La loro formula naturale non solo previene la prostatite, ma migliora anche la potenza e la libido negli uomini.

Ciò che è importante per mantenere una buona salute della prostata. Come proteggere la ghiandola prostatica dall’iperplasia e dalla prostatite? Erbe e cibi utili per il trattamento naturale della prostatite? Quali sono i sintomi più comuni della prostatite? Qual è il miglior trattamento naturale per la prostatite?

Un fatto interessante: La ghiandola prostatica ha la funzione di produrre una secrezione biancastra che fa parte del seme e serve a proteggere e attivare lo sperma. Da qui il suo nome, che in greco antico significa protettore.

Problemi di salute della prostata più comuni: prostatite e iperplasia della prostata

prostata, salute, prostatite e iperplasia

I problemi alla prostata sono comuni negli uomini a una certa età, ma non solo. Sempre più giovani uomini tendono anche a soffrire di vari processi infiammatori che si verificano e influenzano negativamente la funzione della prostata. In questa linea di pensiero, dovremmo menzionare che ci sono due malattie principali che si sviluppano. In un caso è l’allargamento della prostata (noto anche come iperplasia prostatica). Questa condizione è correlata a un ingrossamento benigno del parenchima ghiandolare. La seconda malattia prostatica più comune è la prostatite. Questa è un’infiammazione della ghiandola prostatica, che può essere acuta o cronica.

Di solito si sviluppa dopo un’invasione di agenti patogeni batterici nell’area della ghiandola.

  • Ingrandimento della prostata: il termine medico per questa condizione è iperplasia della prostata ed è il problema più comune negli uomini di età superiore ai 45 anni. Questo tipo di malattia di solito esordisce con un quadro clinico molto caratteristico che quasi tutti gli uomini adulti hanno sperimentato. Oltre ai disturbi dell’eiaculazione, i sintomi possono anche comportare una minzione problematica o impossibile. I problemi nella normale escrezione dell’urina sono spiegati dalla presenza di un restringimento dell’uretra, che non consente uno svuotamento completo e accurato della vescica. Di conseguenza, ci sono gocce rimanenti dopo la minzione. Ciò è correlato allo svuotamento incompleto della vescica. Statisticamente, quasi 500 uomini di età inferiore ai 50 anni soffrono di questa malattia e all’età di 80 anni le statistiche mostrano che la malattia colpisce il 90% degli uomini.
  • Prostatite: questa è la prossima malattia più comune della prostata. Di solito si verifica negli uomini più giovani e spesso si sviluppa in coloro che sono sessualmente più attivi. I suoi sintomi somigliano spesso a quelli di una prostata ingrossata, ma a volte l’infiammazione della ghiandola non si verifica necessariamente con un aumento del suo volume. L’infiammazione acuta della ghiandola – prostatite acuta – può svilupparsi con febbre e lombalgia. La prostatite cronica dà sintomi più lievi, ma sono significativamente comuni nella fase di sviluppo della malattia, poiché spesso progredisce verso le esacerbazioni. La maggior parte dei medici tratta la condizione con antibiotici per la prostatite, ma ci sono anche erbe per la prostatite molto benefiche che possono aiutare. Le capsule UroGun contengono molti ingredienti organici che prevengono efficacemente la prostatite eliminandone i sintomi. Questo è uno degli integratori per la salute della prostata più efficaci sul mercato.

Prostata ingrossata: sintomi, cause e rimedi naturali

Ecco i sintomi più comuni della prostatite

  • Bruciore durante la minzione;
  • Frequente bisogno di urinare;
  • Dolore addominale;
  • Erezione difficile;
  • Eiaculazione dolorosa e prematura;
  • Sangue nelle urine;
  • Un forte odore di urina;
  • Dolore durante la defecazione;
  • Dolore nella parte bassa della schiena, intorno alle cosce o ai genitali;
  • Secrezione acquosa dal pene.

Principali cause che scatenano problemi di salute della prostata

problemi di salute della prostata

Le ragioni per la comparsa e lo sviluppo di problemi con la prostata non sono ancora completamente esaminate. L’eziologia e la patogenesi delle malattie della prostata sono considerate complesse e dipendono da molte cose, come gli ormoni, l’età, i fattori di crescita, lo stile di vita, la dieta, l’ambiente. Dopo il 40° anniversario, gli uomini sperimentano cambiamenti ormonali naturali. Sono definiti con il termine “andropausa” e possono essere influenzati a seconda dello stile di vita dell’uomo e delle sue abitudini quotidiane. Le sue manifestazioni sono associate alla diminuzione dei livelli di testosterone e all’aumento della concentrazione di estrogeni. Il motivo di tutto questo sta nella presenza dei cosiddetti xenoestrogeni (falsi estrogeni). Le fonti più comuni sono i vari derivati ​​petrolchimici: pesticidi, plastiche, emulsionanti (contenuti in quasi tutti i prodotti cosmetici); carne di animali trattati con estrogeni. Tutti gli xenoormoni sono tossici e la maggior parte di essi ha un effetto estrogenico sul corpo maschile e femminile. La scomposizione degli estrogeni avviene nel fegato, ad es. eventuali problemi con esso (processi infiammatori, epatite, cirrosi) contribuirebbe ulteriormente ad un aumento dei livelli di estrogeni, e quindi il potenziale pericolo di prostatite e iperplasia prostatica.

Tra i motivi che portano alla prostatite e all’allargamento della prostata ci sono anche:

  • Rapporti sessuali non protetti;
  • Cattive abitudini: molto tempo al volante, immobilità, abitudini alimentari malsane, mancanza di un’assistenza sanitaria adeguata, ecc.;
  • Fattori predisponenti: restringimento e anomalie dell’uretra, lesioni alla ghiandola prostatica causate dall’infezione postoperatoria;
  • Età avanzata;
  • La conversione del testosterone in estrogeni.

I migliori consigli per il trattamento naturale della prostatite

trattamento naturale

  • Aumenta il consumo di frutta e verdura fresca. Sono ricchi di un’intera gamma di fitonutrienti antinfiammatori: antiossidanti, vitamine, minerali e fibre;
  • Inizia a bere il tè verde: contiene composti chiamati catechine. Si accumulano nella prostata, dove modellano la produzione e l’attività degli ormoni maschili e hanno un impatto sul mantenimento di una buona salute della prostata e sulla funzione della prostata;
  • Mantenere un peso sano. è stata dimostrata la connessione tra il sovrappeso e un alto rischio di iperplasia prostatica. L’obesità alla vita e ai fianchi è considerata un fattore predisponente molto grave;
  • Esegui esercizio fisico regolare per bruciare calorie ed evitare l’obesità. L’esercizio migliora la circolazione sanguigna;
  • Controllare lo stress. la ricerca ha trovato una relazione tra l’attivazione dello stress del sistema nervoso simpatico, i cambiamenti ormonali e l’iperplasia prostatica benigna;
  • Avere un’attività sessuale regolare;
  • Limitare l’assunzione di alcol. I metaboliti dell’alcol nel corpo irritano la ghiandola prostatica e peggiorano i sintomi della prostatite.

Esercizi per una Prostata Sana – Per la Cura Preventiva e Fisioterapica!

Le migliori erbe e cibi per la prostatite che possono prevenirla

erbe e cibi per la prostata

Di seguito, troverai il nostro elenco speciale di erbe potenti e cibi benefici che possono eliminare con successo i sintomi spiacevoli della prostatite.

Leggi queste informazioni e scegli i tuoi prodotti naturali preferiti per affrontare la malattia in modo naturale.

  • Tribulus Terestris – questa potente erba ha un effetto davvero positivo sulla salute della prostata perché dimostra forti proprietà antinfiammatorie. Agisce sull’enzima ciclossigenasi – 2 (COX-2), riducendo così il dolore, il gonfiore e l’infiammazione in caso di prostatite. Gli studi dimostrano che ci sono potenziali benefici anche per l’iperplasia della prostata. Le saponine furostanoliche, contenute nell’erba, hanno un effetto positivo sulla funzione della prostata. L’estratto è un potente antiossidante e diuretico. La sua azione è principalmente correlata all’aumento dei livelli di testosterone. Questo accade naturalmente. L’erba è anche ricca di saponine steroidei, flavonoidi e glicosidi che aumentano le capacità riproduttive e la funzione sessuale negli uomini;
  • Semi di zucca – questo estratto naturale contiene sostanze nutritive che promuovono una prostata sana, in particolare carotenoidi, acidi grassi omega-3, manganese e zinco. L’estratto di semi di zucca contribuisce alla salute della prostata inibendo l’enzima 5-alfa reduttasi, che può essere responsabile del gonfiore e/o dell’ingrossamento della prostata. La combinazione di nutrienti e olio nei semi di zucca elimina i sintomi della prostatite;
  • Estratto di soia – l’ingrediente contiene isoflavoni che hanno proprietà antiestrogeniche. L’estrogeno stimola la crescita delle cellule della prostata. La genisteina e altri isoflavoni di soia bloccano la crescita delle cellule della prostata e riducono il rischio di iperplasia prostatica;
  • Radici di ortica – sono caratterizzate da un potente contenuto nutritivo che neutralizza efficacemente i sintomi legati al dolore e alla minzione frequente;
  • Curcuma – il suo composto principale è la curcumina – un potente agente antitossico e antinfiammatorio. Rigenera con successo la normale funzione prostatica prevenendo ulteriori complicazioni;
  • Saw Palmetto – Questa erba è ampiamente utilizzata per supportare il sistema riproduttivo maschile, inclusa l’ingrossamento della prostata, grazie alle sue seguenti proprietà: Migliora la funzione della prostata riducendone le dimensioni. Ha anche un effetto benefico sui disturbi legati alle basse vie urinarie. Saw Palmetto migliora il flusso di minzione;
  • Pomodoro – il frutto contiene diverse sostanze naturali con una forte azione antiossidante, che aiutano a combattere l’infezione batterica. Contengono anche bioflavonoidi e licopene, che aiutano a ridurre la frequenza della minzione. Questo rende i pomodori un trattamento adatto alla prostatite che può essere combinato con antibiotici per la prostatite;
  • Mirtilli – questo delizioso frutto è ricco di antiossidanti e altri composti naturali efficaci nel trattamento dei disturbi urogenitali. I mirtilli sono stati anche descritti come efficaci nel caso di ingrossamento della prostata;
  • Semi di anguria – contengono alcuni importanti acidi grassi insaturi che aiutano a mantenere il livello di pH nelle vie urinarie e nella vescica, essenziale per mantenere la salute della prostata;
  • Prezzemolo – è sia un’erba che una spezia con eccellenti proprietà diuretiche, preziose per mantenere sane le vie urinarie. I flavonoidi nel prezzemolo aiutano a ridurre l’infiammazione dei tessuti e ad eliminare le tossine dal corpo.

Le visite regolari dal dottore sono essenziali

visite dal dottore

Per quanto la maggior parte di noi non sia disposta ad andare spesso dal medico, a volte questo è il modo migliore per assicurarsi di essere in buona salute. La nostra raccomandazione qui è di controllare regolarmente le condizioni della ghiandola prostatica per prevenire lo sviluppo di malattie e sintomi spiacevoli. Inoltre, cerca di condurre uno stile di vita più sano e di mangiare cibi più naturali. Questo aumenterà il tuo metabolismo e i livelli di energia. Inoltre, puoi sempre fare affidamento su integratori a base biologica utili in caso di prostatite o bassa libido. BlueStone è un potente integratore per la salute della prostata che neutralizza efficacemente tutti i sintomi acuti e i disagi legati alla prostatite. Inoltre, le capsule stimolano il desiderio sessuale e aumentano la libido. Indipendentemente dal prodotto in particolare scelto, è importante prendersi cura della propria salute maschile per prevenire pericolose conseguenze e disagi.

>>Per articoli più interessanti visita la nostra sezione blog!<<

Francesca Polini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.