Esercizi per Dimagrire le Gambe

Partiamo con una affermazione fondamentale: “fare esercizi mirati per tonificare le gambe non le fa diventare più grosse! La sola cosa che fa ingrassare le gambe (e tutto il resto del corpo) sono le abbuffate a tavola. State tranquilli, se si mangia il giusto e si pratica anche solo una moderata attività fisica, le gambe saranno sempre toniche e snelle!

Per dimagrire sulle cosce ed eliminare l’adipe dalle gambe in generale è estremamente importante avere chiare le seguenti linee base:

  • È impossibile avere gambe magre senza un allenamento mirato che preveda esercizi efficaci;
  • Il volume delle gambe NON aumenta se si segue un programma di allenamento per dimagrire e snellire le gambe;
  • Non è possibile dimagrire sulle cosce e tonificare le gambe senza una serie di esercizi utili e senza fare allenamento per perdere peso.

Ecco dunque 3 esercizi da fare a casa per dimagrire mirati alla tonificazione delle gambe, e finalizzati prima di tutto al dimagrire sulle cosce e che fanno lavorare sui muscoli al fine di renderli definiti e non più grossi. Questi esercizi, abbinati a due specifici esercizi di attività aerobica per dimagrire utili a bruciare calorie vi regaleranno in poco tempo gambe snelle e definite.

Esercizi x dimagrire Gambe: la “Sedia”

Il primo degli esercizi per snellire glutei e cosce tecnicamente si chiama “Squat statico”, anche conosciuto come esercizio della sedia, perché per farlo non serve far altro che immaginare di sedersi su una sedia invisibile: con la schiena poggiata al muro e con i piedi divaricati , piegare le ginocchia fino a sedersi con la schiena che preme contro il muro e con le ginocchia che non devono superare la punta dei piedi, rimanere in posizione seduta per venti secondi e tornare in posizione di partenza, per poi ripetere dopo altri venti secondi ripetendo l’esercizio per almeno cinaue volte.

Esercizi x dimagrire Gambe: Affondi

Il secondo esercizio può essere eseguito con o senza l’ausilio di peso, anche se inizialmente sarebbe meglio sfruttare il peso del proprio corpo, dopo di che sarà possibile aggiungere gradualmente dei piccoli pesi, uno per ogni mano.

Quindi, stando in piedi, mantenere le gambe divaricate, portare il piede destro in avanti e piegare il ginocchio destro senza superare la punta del piede con il ginocchio stesso, mantenere la posizione per tre secondi e tornare alla posizione di partenza per poi ripetere con l’altra gamba. Fare 15 ripetizioni alternando le gambe per un totale di 30.

Esercizi x dimagrire Gambe: Squat

Anche questo esercizio per dimagrire le gambe può essere eseguito con o senza pesi, stando in piedi, con le braccia perpendicolari al corpo, flettere le ginocchia e sollevare le braccia in avanti, le ginocchia devono essere sempre dietro la punta dei piedi. Ripetere l’esercizio per 30 volte per ogni serie per un totale di tre serie

Attività Aerobica per Dimagrire Gambe e Cosce

Per avere gambe toniche, l’attività cardio prevede attività in grado bruciare il grasso, una è più leggera le altre due sono più impegnative e nell’ordine sono: camminata a passo svelto, jogging o bici.
Iniziare con con mezzora di camminata a passo sostenuto per almeno 3 volte alla settimana, ma solo alla fine dell’ allenamento. Bisogna infatti avere abbastanza energia per portare a termine gli esercizi per le game mirati ad eliminare il grasso, e poi concludere con l’attività cardio.

La Corsa

Come molti sapranno, la corsa è lo sport più efficace per dimagrire e che allo stesso tempo consente di avere gambe toniche e definite, correndo si bruciano i grassi e si tonificano i muscoli.

È possibile correre sia all’aria aperta che in palestra o in casa, ma l’ideale sarebbe usare il tapis roulant, che sollecita meno le articolazioni iniziando con dieci minuti di corsa e venti minuti di camminata veloce, aumentandoli gradualmente.

La Bicicletta

La bicicletta permette di utilizzare tutti i muscoli delle gambe, bruciando il grasso e tonificando i muscoli.
Come correre per dimagrire le gambe

Anche fare jogging, necessita di regole. Esso può contribuire al benessere generale in maniera davvero eccellente, aiutando a perdere i chili i eccesso, a patto però che lo si pratichi nel modo giusto, smaltendo il grasso in eccesso e non intaccando quello utile. Ci sono modi diversi per fare jogging, e partendo dal presupposto che dimagrire significa perdere grassi e non perdere peso sarebbe consigliabile correre per un tempo massimo di quaranta minuti. Bisogna inoltre fare attenzione a non commettere il più frequente degli errori, quello di smettere perché inizialmente si potrebbe aumentare di peso, in un primo tempo, infatti, i muscoli potrebbero reagire alla corsa accumulando acqua. Ecco allora alcuni consigli per farlo in modo corretto:

  • Continuità: un allenamento degno di esser definito tale si basa su questo principio fondamentale, ovvero correre a giorni alterni. Mai far trascorrere più di un giorno tra un allenamento e l’altro, altrimenti non si dimagrirà quasi per niente. Più tempo passa tra un allenamento e il successivo, meno effetti ci sono sulla perdita di peso.
  • Alternare: è meglio correre quaranta minuti ogni giorno piuttosto che un’ora un giorno sì e l’altro no. Il processo di dimagrimento inizia quando ci si ferma. Quella particolare sensazione che si avverte al termine della corsa, insieme al rossore, indica che si sta facendo bene: quella sensazione indica che il grasso si sta sciogliendo. Variare ritmo e intensità della corsa equivale a correre di più.Correre per un’ora o più fa indubbiamente dimagrire ma un eventuale minor tempo da dedicare alla corsa può essere ottimizzato variandone il ritmo, dimagrire significa infatti anche sviluppare le qualità della massa muscolare e più percentuale di muscoli abbiamo, più il metabolismo basale viene accelerato, questo permette di bruciare i grassi più velocemente ed evitare che questi diventino accumuli adiposi. Quindi l’ideale sarebbe correre su percorsi collinari, questo permetterebbe di perdere più grasso di quanti se ne brucerebbero su percorsi pianeggianti alla stessa andatura.
  • Correre a stomaco vuoto: i migliori risultati si ottengono correndo a stomaco vuoto, l’acqua è consentita ovviamente. I risultati sui punti critici non tarderanno ad arrivare. È inoltre consigliabile non esagerare subito durante la colazione, se si attende almeno un’ora dopo l’allenamento, risultati saranno più celeri.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *