Caffè: Proprietà Benefiche e Controindicazioni

Il caffè è una bevanda di origine mediorientale ed in commercio ce ne sono circa 60 varianti. L’ arabica, tipologia dal gusto più delicato, comprende circa i 2/3 della produzione mondiale, mentre la restante parte è costituita dalla tipologia, detta “robusta” con un gusto più deciso e proveniente dall’ Africa e dall’Asia.

>> Leggi i Prodotti che Possono Aiutare <<

La quantità giornaliera consigliata dovrebbe essere pari a 3 o 4 tazzine al giorno (circa 300mg di caffeina), tranne in casi particolari quali la gravidanza, alcune patologie e il consumo da parte di soggetti particolarmente sensibili.

Composizione ePrincipi Attivi

Il caffè contiene le seguenti sostanze:

  • Caffeina
  • Alcaloidi
  • Minerali
  • Lipidi
  • Proteine
  • carboidrati e cellulosa

Viene solitamente descritta come bevanda dall’azione eccitante per via della massiccia presenza di caffeina: questa sostanza appartiene alle xantine, ha un sapore amaro ed ha una forte azione sull’apparato cardiovascolare, sul sistema nervoso, sul metabolismo e sulla diuresi.
Dal punto di vista farmacologico, però, l’eccessivo consumo di caffè non produce gli stessi effetti  dell’assunzione della sola caffeina.

Caffè Verde, il Caffè “crudo”

Il caffè verde è variante di caffè ottenuta dal mix tra miscele arabica e robusta, la cui peculiarità è la totale assenza di torrefazione, ecco il perché del colore verde naturale che si perde invece durante la torrefazione dei chicchi. In poche parole, è vero e proprio caffè “crudo”.

Rispetto al tradizionale caffè tostato, la metabolizzazione del caffè “crudo” è più lenta, questo fa si che il suo consumo non causi picchi ematici, quei momenti di “apice” in cui caffeina ha il suo maggior effetto.
Nel caffè crudo inoltre vi è una elevata concentrazione di vitamine e sali minerali, che lo rendono un prodotto ricco di antiossidanti, omega 3 e omega 6, che è in grado di aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo, aiuta a regolare la pressione, a contrastare i disturbi del sistema nervoso e a rinforzare i tessuti ed i follicoli di capelli e pelle.

Il caffè aiuta inoltre la riduzione dell’assorbimento di grassi ponendosi come attimo coadiuvante nelle diete ipocaloriche attuate per perdere peso. Nel caffè verde infatti vi è una massiccia presenza di metilxantine, delle molecole che è possibile definire “bruciagrassi”. La sua attività però funziona solo se il processo metabolico è supportato dalla pratica di una attività aerobica, che renda possibile l’eliminazione delle molecole lipidiche di troppo.

Proprio per la sua attività di eccitante però, sarebbe meglio non esagerare nel consumo di caffè, sia esso crudo o torrefatto per evitare di incappare in problemi come sovra eccitamento, nervosismo e insonnia.

Caffè e Caffè verde: quali sono le proprietà benefiche e le controindicazioni per la salute legate al loro consumo?

Il Caffè e le Sue Proprietà Contro il Diabete

Alcuni studi hanno recentemente dimostrato che l’assunzione quotidiana di circa 5 /6 tazzine di caffè , anche se decaffeinato, contribuisca a ridurre in maniera significativa (pari a circa il 40% di probabilità in meno) la comparsa di diabete di tipo 2. Tale azione andrebbe attribuita alla trigonellina, sostanza presente nei chicchi di caffè.

Riduzione del Danno Epatico Dovuto ad Alcol e Virus

A quanto pare, diverse componenti del caffè, prima di tutte la caffeina, siano in grado di ridurre il danno epatico causato da alcol e virus. La loro benefica azione sarebbe direttamente proporzionale alle dosi assunte.

Consente di Migliorare la Prestazione Sportiva

Il caffè è un ottimo coadiuvante durante l’attività fisica. Sarebbe scientificamente dimostrato, che l’assunzione di piccole e frequenti dosi di caffè durante la pratica sportiva, aiuti ad ottenere prestazioni maggiori.

Sarebbe consigliabile però regolarne l’assunzione, gradualmente e a seconda della propria forma fisica, in modo da abituare il corpo migliorare la capacità sotto sforzo.

Favorire la Digestione

Il caffè ha un effetto benefico anche a livello gastrointestinale, aiuta la digestione stimolando la produzione di saliva e succhi gastrici, coadiuva svuotamento della bile, contrastando, l’acidità da reflusso.

Previene le Patologie Neurodegenerative

La caffeina, aiuta a sopprimere enzimi causa della formazione, a livello celebrale, delle proteina amiloide-beta nel cervello, responsabile della comparsa del temuto morbo di alzheimer ed è risultata un prezioso alleato per contrastarne sia i sintomi motori come rigidità e tremolii che quelli non motori come la perdita dell’olfatto e quella della memoria, nei soggetti afflitti dal morbo di Parkinson.

Ha Proprietà Antitumorali

Studi scientifici dimostrano che l’ effetto detossinante della caffeina aiuta a prevenire patologie come cancro al fegato, all’endometrio, al colon e al retto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *